Courbet e la natura – Visite guidate

 

Ferrara – Palazzo dei Diamanti

dal 22 settembre 2018 al 6 gennaio 2019

ore 9 – 19
8 dicembre, 4 e 5 gennaio ore 9 – 22.30
31 dicembre ore 9 – 23.30

Visite guidate
Gruppi -> fino a 25 persone
Durata -> circa 75 minuti
Costo Adulti-> 95€
Costo
Scuole -> 75€

Pagamento -> contante, bonifico bancario

Contattami per prenotare una visita guidata -> Tel. 0532 91219 – Cell. 339 8743857 oppure compila il modulo

 

«Il bello è nella natura» Gustave Courbet

www.palazzodiamanti.it

(dal sito ufficiale) Provocatore, padre del realismo e uomo dalla personalità complessa, Courbet fu anche un eccellente paesaggista, che considerava la natura la sua principale fonte di ispirazione: non a caso due terzi della sua produzione sono costituiti da panorami, vedute, scorci, orizzonti, lande campestri, in cui il protagonista è l’elemento naturale.

Per la prima volta dopo circa cinquant’anni dall’ultima rassegna a lui dedicata, Gustave Courbet torna in Italia. Palazzo dei Diamanti gli rende omaggio con un’importante retrospettiva che racconterà la carriera del grande maestro francese approfondendo, in particolare, la sua ampia produzione di paesaggi e il suo singolare rapporto con la natura.

L’esposizione presenterà circa cinquanta tele provenienti dai più importanti musei internazionali e condurrà il visitatore in un percorso emozionante: dalle vedute della natia Franca Contea alle spettacolari marine spesso scosse dalla tempesta, dalle misteriose grotte da cui scaturiscono sorgenti alle cavità carsiche che si spalancano nei torrenti, dai sensuali nudi immersi in una rigogliosa vegetazione alle suggestive scene di caccia, fino ai potenti capolavori realisti della maturità.Dotato di una rara sensibilità, la sua visione personale ma realistica del mondo lo ha portato a innovare profondamente la pittura. Le sue opere, mantenendosi in bilico fra gli echi del Romanticismo e i riflessi di un Impressionismo che proprio in quegli anni muoveva i primi passi, rappresentarono un sicuro modello di riferimento per Manet, Monet, Degas e compagni.

Artista engagé e grande pittore di nudi femminili, Courbet preferì sempre la rappresentazione degli elementi naturali, en plein air o nello studio, anche quando si trovò ad affrontare i temi sociali che lo resero famoso, o quando si concentrò su semplici scene di vita quotidiana. Con Courbet l’arte si emancipa dagli ideali classici e romantici e il vero e la natura diventano i perni attorno a cui far ruotare le narrazioni della propria epoca, quanto più vicino possibile al reale.

In questo senso la sua passione per il mondo naturale lo portò a “fotografare” gli angoli più reconditi dei luoghi in cui si recò nel corso dei suoi frequenti viaggi – Parigi, la natia Ornans e i suoi dintorni, le coste della Normandia e del Mediterraneo, la Germania e la Svizzera – restituendoci tutto il sentimento realista, e insieme lirico, di quegli umidi sottoboschi, dei cieli immensi, dei mari, dei torrenti, delle cascate, dei corsi d’acqua e delle grotte.

Con Courbet e la natura il pubblico italiano potrà quindi riscoprire l’opera di uno dei più grandi pittori dell’Ottocento, un artista che ha lasciato un segno indelebile sulla sua epoca riuscendo a traghettare l’arte francese dal sogno romantico alla cruda pittura di realtà, e da questa a un nuovo amore per la natura.

Mostra a cura di Vincent Pomarède, Dominique de Font-Réaulx, Isolde Pludermacher, Maria Luisa Pacelli e Barbara Guidi
Organizzata dalla Fondazione Ferrara Arte e dalle Gallerie d’Arte Moderna e Contemporanea di Ferrara.

 

Gustave Courbet – Opere esposte: anticipazioni

  • L’uomo ferito, 1844-54, Parigi, Musée d’Orsay
  • La quercia di Flagey, 1864, Ornans, Musée Gustave Courbet
  • Autoritratto detto Courbet con il cane nero, 1842, Parigi, Petit Palais, Musée des Beaux-Arts de la Ville de Paris
  • La valle della Loue con cielo di tempesta, c. 1870, Strasburgo, Musée des Beaux-Arts
  • Fanciulle sulle rive della Senna (estate), 1857, Parigi, Petit Palais, Musée des Beaux-Arts de la Ville de Paris
  • Giovane bagnante, 1866, New York, Metropolitan Museum of Art, H.O. Havemeyer Collection. Lascito della signora H.O. Havemeyer, 1929
  • Caprioli alla fonte, 1868, Fort Worth, Kimbell Art Museum
  • Il ruscello del Puits-Noir, 1865, Tolosa, Musée des Augustins
  • La roccia di Bayard, Dinant, c. 1856, The Syndics of the Fitzwilliam Museum, University of Cambridge
  • Tramonto sul lago Lemano, 1874, Vevey, Musée Jenisch. Dono di Juliette Courbet, sorella dell’artista
  • L’onda, c. 1869, Edimburgo, National Galleries of Scotland. Dono di Sir Alexander Maitland in memoria della moglie Rosalind, 1960
  • I levrieri del conte di Choiseul, 1866, Saint Louis Art Museum. Acquistato grazie alla signora Mark C. Steinberg
  • Tramonto: la spiaggia a Trouville, c. 1866, Hartford, Wadsworth Atheneum Museum of Art. Dono in onore di Helene e Mark Eisner, per scambio, con il contributo di The Ella Gallup Sumner and Mary Catlin Sumner Collection Fund
  • Volpe nella neve, 1860, Dallas Museum of Art, Foundation for the Arts Collection, Mrs. John B. O’Hara Fund
  • Cacciatore a cavallo, c. 1864, Yale University Art Gallery. Dono di J. Watson Webb, B.A. 1907, e Electra Havemeyer Webb
  • Il rifugio dei caprioli in inverno, 1866, Lione, Musée des Beaux-Arts

 

Biglietto – Tariffe
Audioguida inclusa per i singoli visitatori, radioguida obbligatoria inclusa per i gruppi
Intero 13€*
Ridotto 11€* (dai 6 ai 18 anni compresi, over 65, studenti universitari, categorie convenzionate)
Gruppi (minimo 15 persone) 11€* (1 accompagnatore gratuito ogni 20 paganti)
Scuole 5€ (2 accompagnatori gratuiti per ogni classe)
Gratuito bambini sotto i 6 anni, disabili al 100% con un accompagnatore, giornalisti e guide turistiche con tesserino, membri ICOM, militari in divisa

Biglietto famiglia (bambini dai 6 ai 14 anni)
2 adulti + 1 bambino 24€*
2 adulti + 2 bambini 32€*
2 adulti + 3 bambini 40€*

Biglietto open/regalo 16€
Biglietto con prenotazione senza vincoli di orario e data, valido fino a fine mostra
*Acquisto in prevendita, supplemento 1€ /persona (scuole escluse)

 

Visite guidate alla città di Ferrara, a Cento, Comacchio, al Delta del Po e a Pomposa
Contattami per saperne di più: Tel. 0532 91219 – Cell. 339 8743857 oppure compila il modulo

This site or third-party tools used by this make use of cookies necessary for the operation and useful for the purposes outlined in the cookie policy. If you want to learn more or opt out of all or some cookies, see the cookie policy or our Privacy Policy By closing this banner, scrolling this page, clicking on a link or continuing navigation in any other way, you consent to the use of cookies. Cookie Policy

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi