– pagina in costruzione –

www.museodeltaantico.com

Settecentesco Ospedale degli Infermi – Museo Delta Antico
Via Agatopisto 2 – Tel. 0533 311316 – 0533 81302 – E-mail info@museodeltaantico.com

Settecentesco Ospedale degli Infermi (ex Ospedale San Camillo)
L’edificio – capolavoro di architettura barocca già intriso di neoclassicismo – fu progettato da Antonio Foschini (1741-1813).
La facciata posteriore, la casa del medico, si deve all’architetto Gaetano Genta (1750-1837) che sostituì Foschini nella direzione dei lavori e nel completamento dell’edificio.
Per la monumentalità e per lo stile l’ospedale si distingue in modo netto dal rimanente contesto. All’interno colpisce l’imponente vestibolo nonché lo scale di accesso al piano superiore. A sinsitra, inglobato nella facciata dell’edificio, ma a se stante, si distacca la nuova chiesa di S. Pietro.
Fu istituito per volere di Clementei XIV il 20 febbraio 1771. I lavori iniziarono nel 1778 e si conclusero nel 1784, come è testimoniato nella lapide murata sulla porta dell’ingresso principale. A causa della tumultuosa situazione dell’epoca, esso fu inaugurato solo nel 1814. L’ospedale rimase attivo fino al 1976.

 

Apertura
Novembre, dicembre, gennaio, febbraio
Martedì, mercoledì, giovedì ore ore 9.30-13 e 14.30-18
Venerdì, sabato ore 9.30-13 e 14.30-18
Domenica e festivi ore 10-17
Visite guidate per individuali → ore 10.30 e ore 15.30
Lunedì chiuso

Marzo, aprile, maggio, giugno
Martedì, mercoledì, giovedì, venerdì, sabato, domenica ore 9.30-13 e 15-18.30
Lunedì chiuso

Luglio, agosto
aperto tuti i giorni 9.30-13 e 15-18.30

Visite guidate tutti i venerdì dal 7 luglio al 25 agosto ore 21.30

Ingresso
Adulti → 6€ Ridotto → 3€ (11-18 anni, over 65 anni, gruppi minimo 20 pax). Gratuito → fino a 11 anni con genitori; militari; guide turistiche; giornalisti

Visite guidate
Gruppi di massimo 25 persone
Durata 1,5 ore
Sezione Nave Romana (Piano Terra) – durata 1 ora
Sezione Spina e Comacchio Antica – durata 1 ora

Visite guidate
Sezione Nave Romana
Sezione Comacchio Antica

Sezione Nave Romana e Sezione Comacchio Antica

Piano Terra

“Fortuna maris” – il carico di una nave romana
Al carico di una nave romana ribattezzata “Fortuna maris” era stato dedicato l’omonimo Museo nelle ex carceri mandamentali di Comacchio allestito dall’inizio del 2001 all’inizio del 2017.
L’imbarcazione risale all’epoca augustea (fine I sec a.C. – inizi I sec. d.C.); fu rinvenuta casualmente in Valle Ponti nel 1980.

Il carico comprende merci, strumenti di bordo, oggetti di uso personale dei marinai e/o dei passeggeri:
– oggetti di uso quotidiano
– oggetti per la manutenzione e la movimentazione della nave: mazzuoli, pialla, accetta, chiodi, caviglie, fasce di lana per le riparazioni, bozzelli e cime per le manovre, scopette per l’acqua di sentina
– oggetti per il carico e lo scarico delle merci: misure standard, pesi e bilancia, calamai
– abbligliamento;
– strumenti per l’igiene e la medicina, per la pesca, per cuocere e consumare i dibi, per passare il tempo libero a giocare d’azzardo
– 102 lingotti di piombo
– massa delle anfore vinarie, contenitori per vino pregiato e resinato
– grande quantità di ceramica comune da cucina e da mensa
– il prezioso nucleo di terra sigillata alto adriatica e orientale
– profumi
– vetro
– lucerne e lanterne

 

Bibliografia (opere selezionate)
AA.VV., Genti nel Delta da Spina a Comacchio. Uomini, territorio e culto dall’Antichità all’Alto Medioevo, Ferrara, Corbo, 2007
AA.VV., Spina. Storia di una città tra Greci ed Etruschi, Ferrara, Tosi, 1993
AA.VV., Una Spina nel piatto. Catalogo mostra, Comacchio, 2005
Berti Fede (cur.), Fortuna Maris. La nave romana di Comacchio, Bologna, Nuova Alfa Editoriale, 1990
Boardman John, Athenian Red Figure Vases. The Archaic Period, London, Thames & Hudson, 1975
Boardman John, Athenian Red Figure Vases. The Classical Period, London, Thames & Hudson, 1989
Boccaccini Luciano, Comacchio. Viaggio nell’Archeologia del territorio comacchiese. Spina e la nave romana, Lido di Spina, Pubbligrafica Ferroni, 2000
Boccaccini Luciano, Spina. S. Maria in Padovetere. Altri scavi minori, Comacchio, Rizzati Marino, 1978
Castaldo Daniela, Il Pantheon musicale. Iconografia nella ceramica antica tra VI e IV secolo, Ravenna, Longo, 2000
Gelichi Sauro, L’Isola del Vescovo. Gli scavi archeologici intorno alla Cattedrale di Comacchio, Sesto Fiorentino, All’Insegna del Giglio, 2009
Jackson Ralph, Doctors and Diseases in the Roman Empire, London, British Museum Press, 1988
Malnati Luigi – Manfredi Valerio, Gli Etruschi in Val Padana, Milano, Il Saggiatore, 1991
Muggia Anna, Impronte nella sabbia. Tombe infantili e di adolescenti dalla necropoli di Valle Trebba a Spina, Sesto Fiorentino, All’insegna del Giglio, 2004
Squillace Giuseppe, Il profumo nel mondo antico, Firenze, Leo S. Olschki, 2010
Zamboni Lorenzo, Spina città liquida. Gli scavi 1977-1981 nell’abitato e i materiali tardo-arcaici e classici, Rahden, Marie Leidorf, 2016

 

Visite guidate al Museo Delta Antico, alla città e alle Valli di Comacchio, a Ferrara, Cento e Pomposa
Contattami per saperne di più: info@elisabettagulino.it – Tel. 0532 91219 – Cell. 339 8743857 oppure compila il modulo

This site or third-party tools used by this make use of cookies necessary for the operation and useful for the purposes outlined in the cookie policy. If you want to learn more or opt out of all or some cookies, see the cookie policy or our Privacy Policy By closing this banner, scrolling this page, clicking on a link or continuing navigation in any other way, you consent to the use of cookies. Cookie Policy

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi